Come fare i peperoni ripieni o imbottiti (‘mbuttunati in napoletano)

I Peperoni ripieni o imbottiti oppure ‘mbuttunati come si dice a Napoli sono un classico della cucina partenopea. Diversamente da quello che si possa pensare, sono molto semplici da fare ma un po’ di tempo e buona volontà sono  prerequisiti necessari. Io non ne vado matta perché li trovo un po’ pesanti e poi la preparazione per quanto semplice è abbastanza lunga ma ammetto che sono davvero buoni e se mi capita di trovarli quando ricevo un invito a pranzo, li mangio volentieri. 

Di solito uno a testa è più che sufficiente ma a Napoli si dice che i peperoni imbottiti sono come le ciliegie, uno tira l’altro, quindi seguite il vostro appetito. Io non ho una vera e propria ricetta perché non li ho fatti molte volte e non sono un’esperta ma ho recuperato il procedimento dai miei genitori e ho pensato di pubblicarlo per condividerlo con voi e anche per tenerlo come una sorta di “quaderno degli appunti” per me per quando ho voglia di prepararli, così ritrovo subito la ricetta. Bene, allora iniziamo!

Come fare i peperoni ripieni o imbottiti (‘mbuttunati in napoletano)

Porzione: 5 persone

Come fare i peperoni ripieni o imbottiti (‘mbuttunati in napoletano)

Ingredienti

  • 6 peperoni
  • 1/2 kg di melanzane
  • un barattolo di polpa di pomodoro
  • capperi
  • olive nere di Gaeta
  • 4-5 alici salate
  • aglio
  • un ciuffetto di prezzemolo fresco
  • olio EVO
  • pane raffermo

Istruzioni

  1. Cominciate col lavare le melanzane, tagliatele a tocchetti e ponetele in un piatto ricoperte di sale per almeno un’ora.
  2. Trascorsa l’ora, sciacquatele, strizzatele e friggetele in abbondante olio EVO, ponetele su carta assorbente per eliminare tutto l’olio di frittura in eccesso. Appoggiate i peperoni su una teglia e infornateli per 30 minuti a 250° girandoli di tanto in tanto, il tempo di cottura può essere 5 minuti circa, molto dipende dalla grandezza del peperone.
  3. Se volete arrostirli sui fornelli, metteteli su una padella antiaderente o una piastra di ghisa precedentemente scaldata, e rigirandolo di tanto in tanto fate arrostire fino a che la pelle non si imbrunisce.
  4. Una volta cotti quando sono ancora caldi, metteteli in un sacchetto di carta , potete usare quelli del pane, oppure di plastica per alimenti, chiudete a lasciateli per altri 10 minuti a sudare.
  5. Dopo i 10 minuti , servendovi di un coltellino togliete il torsolo e tutta la pelle bruciata facendo attenzione a non romperli.
  6. In una padella con 1 cucchiaio di olio, fate soffriggere per qualche minuto il pane raffermo spezzettato, le olive snocciolate, i capperi, l’aglio tritato e due cucchiai di polpa di pomodoro, stemperate le acciughe e unite il prezzemolo tritato con una spolverata di pepe se piace.
  7. Aggiungeteci le melanzane precedentemente fritte e fate amalgamare per bene. Con il composto creato, imbottite i peperoni dal lato dove avete tolto il torsolo.
  8. Disponeteli in una pirofila unta, cospargendoli con un po’ d’olio extravergine d’oliva e passateli nel forno caldo per 30 minuti circa a calore medio e servite i vostri Peperoni imbottiti alla napoletana.
  9. Prima di infornarli potete cospargere sulla superficie uno strato di pangrattato con un pizzico di sale.
http://www.assaggidimondo.it/come-fare-i-peperoni-ripieni-o-imbottiti-mbuttunati-in-napoletano/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *