Polpette di lenticchie al forno

Ciao a tutti dalla vostra Marianna! Dunque…oggi vi parlo delle polpette di lenticchie (link alle polpette di zucchine, cavolfiore etc), una preparazione sfiziosa e croccante. Tutti quanti conosciamo le virtù di questi legumi, ma solitamente li prepariamo in maniera classica. Li consideriamo generalmente un contorno, oppure li mangiamo con la pasta. Al massimo ne facciamo un purè o una zuppa. Eppure da sole sono un secondo nutriente, ideale quando avete un ospite vegetariano o semplicemente avete voglia di qualcosa di diverso. O quando avete in mente di organizzare una festa e non sapete che cosa preparare. 

Sapete da dove viene la tradizione di mangiare le lenticchie con lo zampone a Capodanno? Dalla forma tondeggiante di questi legumi, simile a quelle delle monete. Pare infatti che siano un simbolo di ricchezza e prosperità, e che porti fortuna mangiarle l’ultimo dell’anno. Al di là della tradizione fanno bene a prescindere, in quanto sono ricchissime di ferro, proteine e calcio. Sono conosciute ed apprezzate in molti Paesi, e ogni Paese ha il suo modo di cucinarle. Noi oggi ne faremo delle polpette svelte e gustose. Questa preparazione si presta a molteplici usi, e personalmente la trovo molto simpatica! Anzi, impiattata in un maniera alternativa, magari un po’ minimalista, è molto chic! Pronti? Via!

Polpette di lenticchie al forno

Porzione: 4

Ingredienti

  • Polpette di lenticchie - Ingredienti 
  • 250 g  lenticchie
  • 2  uova
  • olio di arachidi per friggere
  • pane grattugiato q.b.
  • pane raffermo
  • ½   costa di sedano (gambo)
  • 1  cipolla bianca media
  • 1  patata media
  • 1  carota media
  • prezzemolo fresco tritato
  • aglio in polvere (facoltativo)
  • pepe (facoltativo)
  • sale

Istruzioni

  1. Polpette di lenticchie - Preparazione
  2. Per prima cosa, ammorbidite le lenticchie in acqua fredda per 24 ore. Poi, in una padella capiente, fate soffriggere un trito di sedano-carota-cipolla; non appena cominciano ad abbronzarsi, aggiungete le lenticchie e fatele tostare per qualche minuto. Sfumate con del vino rosso e, una volta sfumato, aggiungete acqua bollente. Aggiustate di sale, mettete un po’di pepe se di vostro gradimento. Fate cuocere le lenticchie fino a che non saranno belle asciutte. Se durante la cottura è necessario, aggiungete altra acqua. A fine cottura fate intiepidire e trasferite in una ciotola insieme a un paio di fette di pane, va bene anche il pan carré, e mescolate il tutto.
  3. Una volta raffreddate completamente, frullate metà del composto grossolanamente con un frullatore a immersione e conservate l’altra metà di lenticchie intatta. Aggiungete le uova, l’aglio in polvere, se gradite il prezzemolo fresco tritato, e amalgamate con le mani il tutto fino a che il composto non risulti compatto e omogeneo. Fate una palla e tenetela almeno mezz'ora in frigo prima di lavorarla e creare le polpette. Il resto è semplice, friggete le polpette in abbondante olio di arachidi, ben caldo, fino a quando non si sono dorate e scolatele su carta assorbente da cucina per far perdere l’olio in eccesso. Servitele calde e buon appetito.
http://www.assaggidimondo.it/polpette-di-lenticchie-al-forno/

Un’idea. Se fate delle polpette di misura normale potranno essere usate benissimo come secondo. Diminuendo invece la misura delle polpette potreste servirle come stuzzichino. Un buon cocktail e delle mini polpettine con degli stuzzicadenti saranno l’ideale per una serata. In questo caso, ricordatevi di sgocciolarle per bene e di servirle tiepide. E voi come pensate di utilizzarle? Scatenatevi! Ve l’ho detto, la cucina è essenzialmente fantasia e creatività. Quindi, in qualsiasi modo pensiate di prepararle, mi raccomando fatemelo sapere! Inviatemi le foto delle vostre creazioni!

Un bacio e a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *